NBA 2K19 – Recensione

0

Un’altra stagione possiamo godere di un simulatore di pallacanestro estremamente completo e ricco di carati, essendo uno dei più importanti giochi sportivi dell’anno. Analisi del nuovo re dei tribunali: NBA 2K19. Anche se NBA Live 19 mette in scena una competizione, che è sempre la benvenuta, un altro anno la saga di 2K Sports segna il suo territorio creando un’ode autentica allo sport del basket. NBA 2K19 torna a darci l’esperienza più realistica, vibrante e completa che è possibile godere oggi su una console o PC, essendo a mio parere uno dei migliori giochi sportivi di quanti sono attualmente disponibili. Un modo eccellente per festeggiare il tuo ventesimo anniversario.

Il Gioco

Le ragioni che supportano tale affermazione sono molte e di un grande peso specifico, a partire dalla quantità sproporzionata di contenuti che questa produzione detiene. Un titolo che indubbiamente è in grado di soddisfare qualsiasi utente che offra ciò che vuole godere, sia che si tratti di modalità di gioco estese e di grandi confezioni o di esperienze più brevi ma divertenti. Naturalmente, è giusto sottolineare che per godere appieno e in tutta la sua estensione di NBA 2K19 è necessario dedicare un po ‘di tempo, specialmente a chi non ha mai provato alcuna edizione di NBA 2K. E questo perché è un simulatore molto esigente che richiede una minima assimilazione del suo sistema di controllo per spremere le sue molte possibilità … e tutto il divertimento che è in grado di fornire. Di nuovo ci troviamo di fronte a un simulatore puro e offre tutto a favore del realismo. Quindi concede raramente concessioni al tono o all’esperienza arcade … almeno se lasciamo da parte una delle mie modalità di gioco preferite, il già tradizionale BlackTop, di cui parlerò più avanti in questa analisi. Come ci passo sul pavimento si realizza il stordimento grado di realismo che si ottiene ad ogni riunione, che è dato sia il layout grafico portentosa e, naturalmente, per tutto ciò che ha a che fare con il gioco e sviluppo partiti. E gran parte della colpa di quest’ultimo ha a che fare con il suo sistema di controllo , che di nuovo ci dà la possibilità di godere molto in campo. Per coloro che non hanno mai provato qualsiasi gioco della serie NBA 2K , dovrebbero sapere che la curva di apprendimento necessaria per questo simulatore di sfruttare appieno il suo potenziale è più “esigente” (in ordine) rispetto al solito in altri simulatori sportivi, indipendentemente dal fatto che siano o meno partite di basket . Ciò è dovuto alla sua innumerevole quantità di possibilità, anche se è anche vero che si può godere di un’esperienza di gioco sensazionale senza dover padroneggiare tutti i dettagli che questo sistema di controllo ci offre. In questo modo tutti i pulsanti vengono nuovamente utilizzatidel comando di controllo, trigger inclusi, che ci offre un insieme davvero diversificato di azioni e movimenti. Richiedi blocchi, contrassegna ai giocatori di passare direttamente e al momento giusto a quello che ci interessa, eseguire finte e dribbling, colpi con dissolvenza inclusa o alzare le braccia in difesa per impedire alle palle di raggiungere il post basso sono alcune delle innumerevoli azioni che possono essere fatte durante il corso di ogni partita. E a questo vengono aggiunte opzioni di ogni genere, come scegliere la fotocamera e la prospettiva per seguire ogni incontro, effettuare regolazioni tattiche, richiedere tempi morti, ecc. Più completo, impossibile, anche se ripeto che ci piace più di ogni gioco, più ci esercitiamo e assimiliamo tutto ciò che riguarda la gestione dei giocatori.

 

 

Gameplay e Altro

 In questo senso, una delle principali novità delle poche che sono state integrate in NBA 2K19 ha a che fare con l’ intelligenza artificiale riadattata dei giocatori. Da quello che ho visto, il riadattamento fatto in questa intelligenza artificiale è più chiaramente notato nei giochi difensivi, specialmente quando una mancata corrispondenza (solitamente dopo un blocco) tra giocatori di diverso peso e altezza, agisce di conseguenza. Raramente ho notato strani comportamenti (anche se alcuni si verificano di tanto in tanto) e, in generale, il lavoro svolto in questa specifica area è molto buono, influenzando favorevolmente il gameplay generale che ospita questo simulatore. Consente anche notato il miglioramento stabilita in alcuni punti che hanno a che fare con il gioco fisico e combatte sotto i tabelloni, blocchi, lotte per ottenere una buona posizione in post basso … Si Può sembrare un dettaglio minore, ma a mio parere e dato quanto è ben riflesso questo gioco fisico, contribuisce a offrire il più alto grado possibile di simulazione. Per tutto questo è difficile mettere alcuni ma importanti per questo simulatore di basket in tutto ciò che ha a che fare con la gestione e il gameplay a livello globale. Un’altra delle piccole novità è legata allo stato in cui i giocatori possono entrare durante una partita, sia “in fiamme” che al contrario. A seconda del successo di un giocatore in un particolare aspetto (lancio di tre colpi, rubare palle, ecc.), Può diventare un “go to guy” per la nostra squadra o, al contrario, essere una vera lastra. Una piccola incorporazione che è piuttosto interessante. E le loro modalità di gioco? Bene, ancora una volta ci troviamo con un numero così elevato di opzioni e modalità che diventa travolgente. Fortunatamente, l’interfaccia principale è composta da schede che raggruppano in modo semplice tutte le principali modalità di gioco, trovandoci con opzioni per tutti i gusti. La mia carriera è ancora una volta uno dei più eccezionali, un’opzione che ancora una volta è stata molto ben curata da 2K Sports e che, fortunatamente, tutto ciò che riguarda i soldi e le microtransazioniÈ stato nettamente ridotto, essendo in grado di avanzare e progredire molto più naturalmente. Come se si trattasse di un film interattivo e senza entrare indesiderati spoiler, in questa odissea dobbiamo creare un giocatore per provare ad avere un impatto nella NBA. Un viaggio che non è facile perché, infatti, tutto inizia la notte di Draft, quando il nostro giocatore è trascurato da tutte le franchigie e finisce a giocare nella pallacanestro cinese. Possiamo tornare a casa e diventare una star dell’NBA? Tutto dipende da noi. Poi abbiamo la possibilità di metterci nei panni dei Direttori Generali e portare i disegni del nostro franchising preferito … in due modi diversi. Sì, perché questa volta possiamo goderci la versione tradizionale di questa modalità, cioè concentrarsi sul puro sport o godere di uno schema vicino a quello incarnato in MiCarrera, cioè con una trama come sfondo … che la verità è che in questo caso non è nemmeno una cosa importante. Una leggera innovazione a cui si aggiunge un aspetto molto più evidente: il face wash che ha vissuto tutto ciò che riguarda il Draft , qualcosa a cui questa modalità di MiGM ha gridato. Inoltre  una modalità online per eccellenza, è una delle modalità di NBA 2K19 che ha ricevuto più notizie. In questo modo le dimensioni del territorio che possiamo viaggiare sono cresciute, tutte le attività si sono concentrate maggiormente sul basket stesso, possiamo persino acquistare pattini e scooter per spostarci da un luogo all’altro … E, come sempre, possiamo goderci la comunità di utenti così ampi che gode di questa modalità per misurare noi giocatori da tutto il mondo. Come al solito in qualsiasi titolo sportivo che valga la pena, anche la modalità basata sul collezionismo di carte è stata inclusa di nuovo. “La mia Squadra” ci incoraggia a creare il nostro dream team apertura mazzi di carte contenenti i giocatori di tutte le età, i tipi possiamo allora reclutare a far parte del nostro roster. Un accordo che 2K Sports ha cercato di rafforzare l’organizzazione di un torneo internazionale aperto con $ 250.000 ricompensa come il premio di stella per il vincitore. Un buon incentivo per motivarci a parteciparvi. E alla fine non voglio dimenticare uno dei miei preferiti, BlackTop . Un’opzione che ci permette di assaporare il gusto del basket di strada, potendo giocare partite di 5 contro 5 come individuali o come vogliamo, potendo anche configurare alcune regole come giocare tutto il campo o metà campo.  prendendo qualcosa che manca in questo senso, questa volta ci siamo lasciati senza le squadre FIBA appartenenti al sì Euroleague che è apparso in passato le consegne, un passo indietro su quel lato. E, come siamo, le squadre femminili della WNBA non sono state incluse , opzione che per esempio sì è disponibile nel recente NBA Live 19. Mi è particolarmente piaciuto tutto ciò che ha a che fare con l’aspetto impressionante dei padiglioni poco prima dell’inizio di ogni partita, ed infatti è difficile distinguere ciò che accade nel gioco con ciò che è possibile contemplare durante le partite reali. Un armamentario molto attento e pieno di effetti di luci e di tutti i tipi a cui si aggiunge un eccellente lavoro dispensato nella modellazione dei giocatori. Ovviamente, le stelle di ogni squadra sono quelle che hanno ricevuto più mimo. Crepe come Curry, Westbrook, Durant, Davis o LeBron in persona hanno un aspetto davvero impressionante. E non parlo solo dei loro volti, ma anche di tutte le loro animazioni e gesti corporali , godendo di un buon numero di animazioni esclusive. Anche il resto dei giocatori non è stato negligente. Se è vero che possiamo osservare alcuni non molto ben rappresentata (compresi i po robotici modellate che mostra la maggior parte degli allenatori ) come Zach Lavine, Kevin Love o anche i fratelli Gasol, è vero che le sue caratteristiche fisiche più sorprendenti sono stati ben integrato e le loro animazioni sono ancora eccellenti.E per finire l’analisi di NBA 2K19 è necessario affermare che la sezione del suono cede ancora una volta ad un livello eccezionale. La colonna sonora è stato profilato dal rapper Travis Scott , che comprendono anche alcune delle sue canzoni più famose avuto anche un bene di tradurre le canzoni di band come The Gap Band, migos, The Beatnuts, etc. 47 tagli animano le schermate dei menu clamorosamente, quali buoni effetti e come al solito aggiungere commenti in spagnolo per NBA 2K Sixto Miguel Serrano, Antoni Daimiel e Jorge Quiroga (anche se è necessario per scaricare loro separatamente poiché non sono incluso nell’album), potendo anche scegliere di ascoltare la straordinaria narrazione originale in inglese.

 

In conclusione

Ancora una volta, 2K Sports ci delizia con una partita di basket eccezionale in tutte le sue sezioni. Essendo una saga annuale è difficile trovare cambiamenti e miglioramenti drastici (anche se qualche sviluppo minore lo fa), ma è vero che la sua formula di base è stata lucidata ancora di più, sono state asperità giocabili (come tutto ciò che riguarda le microtransacciones) e tecnicamente è un vero spettacolo. NBA 2K19 è uno dei migliori giochi sportivi dell’anno.

Luca Cuciniello || Ciccioboy

Classe 1995, oppositore di console war, lavoratore durante la settimana, gamer nel weekend. Appassionato sin da piccolo da papà gamer con il nintendo 64, passando da Steam, al Psn, anche per Xbox. Fiero possessore di 3Ds e Ps vita.

More Posts

Lascia un commento

Commenta
Nome*
Mail*
Sito web:*