Scribblenauts Showdown – Recensione

0

La classica serie di rompicapo a base di parole è finalmente tornata, ma questa volta in forma di gioco di società. Scribblenauts Showdown potrebbe essere un grande punto di partenza per la serie, ma offre abbastanza gameplay divertente per essere un degno ingresso in un franchise così fenomenale? Noi abbiamo ricevuto un codice review e questa è la nostra recensione.

noro

Modalità di gioco

Mentre i precedenti giochi Scribblenauts erano tutti dedicati al divertimento con la sandbox, dove fai del tuo meglio per rendere felici gli NPC scrivendo parole che rendono gli oggetti prendere vita, Scribblenauts Showdown è invece focalizzato sui mini-giochi. Come fan di lunga data della serie, questo cambio di passo inizialmente mi ha preoccupato, ma dopo aver giocato una partita dopo l’altra con un amico, devo ammettere che entrambi abbiamo finito per divertirci un sacco. Esistono due tipi di minigiochi di base che possono essere riprodotti tramite due modalità principali. I tipi includono giochi prolissi che coinvolgono i giocatori che scrivono una parola prima di giocare e giochi veloci che sono molto più brevi e non si basano affatto sull’inserimento di parole. Nei giochi verbosi, se si scrive una parola che corrisponde a determinati criteri, si ottiene una mano superiore, quindi si tratta di essere abbastanza intelligenti da inventare qualcosa entro il tempo assegnato. Ad esempio, un mini-gioco che comporta il riempimento di un buco nero è molto più semplice se riesci a pensare a un oggetto di grandi dimensioni con i criteri specificati (ad esempio, una parola che inizia con “G”). Gorilla? Grizzly? Lo so; Serra! Può essere divertente, quindi diamo un’occhiata ai minigiochi in modo più dettagliato. Per fortuna, la maggior parte dei minigiochi in Scribblenauts Showdown sono piuttosto divertenti. Uno dei miei preferiti è Get Served che gioca molto come il classico gioco arcade di Midway Root Beer Tapper. Per prima cosa scrivi una parola su cosa servire ai clienti, quindi fai scorrere i pasti lungo il bancone assicurandoti di riprendere i piatti vuoti prima che si rompano a terra. Per prima cosa chi perde la vita perde. Un altro mini-gioco è il Balancing Act che ti incarica di raccogliere oggetti cadenti su un tappeto magico che ruoterai inclinando il controller facendo attenzione a non far cadere nulla. Chi sapeva che gli asini si ammassavano così bene? Dall’altra parte dello spettro, alcuni minigiochi (per lo più della varietà veloce) sono piuttosto zoppi. Ad esempio, attaccare in modo casuale una Piñata o cercare di abbattere un albero sembrava essere molto più casuale di qualsiasi altra cosa. Le tre modalità principali sono Versus, Showdown e Sandbox. Contro, tu e un amico giocate semplicemente una serie di minigiochi assegnati in modo casuale e chiunque vinca la vittoria più vincente. Lo showdown è simile, tranne che si svolge su un gioco da tavolo, può essere giocato con un massimo di quattro giocatori e utilizza carte correlate ad eventi e minigiochi. Ad esempio, puoi giocare una carta che ha un mini-gioco e chi vince può andare avanti di quattro spazi. È un modo interessante per consentire a più giocatori di competere. Ultimo ma certamente non meno importante, la modalità Sandbox contiene la classica formula di gioco di Scribblenauts in cui tu (e, facoltativamente, un amico) puoi provare e rendere felici gli NPC pensando a modi creativi per risolvere i loro problemi. È fantastico poter godere di nuovo il classico gameplay di Scribblenauts.

Gameplay e altro

 Mentre giochi tutte e tre queste modalità, accumulerai una ricchezza di Starites che è la valuta di Scribblenauts Showdown. Con esso, è possibile acquistare suggerimenti e oggetti per la modalità Sandbox e gli elementi che è possibile personalizzare con il proprio personaggio, nonché i veicoli predefiniti da utilizzare nei rispettivi minigiochi. C’è anche un menu dei premi in cui puoi sfogliare tutti i personaggi preimpostati sbloccabili e vedere i tuoi progressi verso lo sblocco. Quando combini tutti questi fantastici oggetti sbloccabili con gli obiettivi in ​​modalità Sandbox, puoi provare a completare tutti gli obiettivi Starite e guadagnare premi; stai guardando una quantità decente di valore di replay. Scribblenauts Showdown può essere un gioco divertente ma il suo problema principale è che potrebbe sicuramente usare più contenuti. Per cominciare, ci sono solo 12 giochi wordy e 15 giochi veloci e una volta che li hai giocati tutti una volta (cosa che probabilmente succederà entro un paio d’ore), i mini-giochi iniziano a diventare ripetitivi. Per fortuna, la modalità Sandbox è lì per offrire un’esperienza completamente diversa. Tuttavia, con solo 8 fasi piuttosto piccole da elaborare, non contare di giocare per molto più tempo di una manciata di ore.

 

 

In conclusione

Essendo un grande fan di Scribblenauts, sono felice di poter godere di più caos basati sulla parola anche se la formula del party diventa ripetitiva abbastanza velocemente a causa di una limitata varietà di mini-giochi. Avrai almeno un paio di ore di divertimento da Scribblenauts Showdown, ma i fan di vecchia data come me desidereranno più divertimento sandbox classico dopo aver sperimentato tutto ciò che ha da offrire.

Luca Cuciniello || Ciccioboy

Classe 1995, oppositore di console war, lavoratore durante la settimana, gamer nel weekend. Appassionato sin da piccolo da papà gamer con il nintendo 64, passando da Steam, al Psn, anche per Xbox. Fiero possessore di 3Ds e Ps vita.

More Posts

Lascia un commento

Commenta
Nome*
Mail*
Sito web:*