Image default
MicrosoftNotiziePCPiattaformeRecensioniSony

Labyrinth of Galleria: The Moon Society – Recensione

Se ami i dungeon crawler basati sulla griglia della vecchia scuola tanto quanto me, ecco una sorpresa, è Labyrinth of Galleria: The Moon Society. Abbiamo avuto modo di provarlo grazie ad un codice ricevuto da NIS Europa e questa è la nostra recensione.

La storia

Se Labyrinth of Galleria: The Moon Society ti sembra familiare, potresti essere felice di sapere che in realtà è il seguito di un meraviglioso gioco uscito nel 2018 chiamato Labyrinth of Refrain: Coven of Dusk. Segue anche la stessa formula generale in cui comandi un esercito di marionette mentre attraversi dungeon elaborati e condivide anche un simile senso dell’umorismo oscuro. Naturalmente, scavare più a fondo nel dungeon solo per riportare le tue scoperte alla base di partenza è roba soddisfacente e questo successore è un’avventura ancora più appagante grazie ad alcune meccaniche semplificate e una maggiore varietà di nemici.

Naturalmente, la stragrande maggioranza di Labyrinth of Galleria: The Moon Society coinvolge dungeon striscianti ed è qui che il gameplay brilla di più. Oltre a coprire il terreno per rivelare le mappe, incontrerai anche molte meccaniche che si implementano gradualmente mentre giochi attraverso la campagna. Questi possono diventare piuttosto complessi, ma ho trovato la curva di apprendimento giusta. Ad ogni modo, trovare tesori, saltare sopra le voragini, recuperare mana da determinati muri e intrufolarsi sui nemici è tutto molto divertente, ma la meccanica che mi è piaciuta di più è sfondare i muri, un’abilità che ti consente di creare scorciatoie e scoprire aree nascoste.

Gameplay ed altro

Quando si tratta di personalizzazione del party, puoi creare un esercito di marionette e poi assegnare loro patti che fungono da posti di lavoro costituisce una solida base. Inoltre, ottimizzerai l’equipaggiamento di ogni membro del gruppo, riparerai parti rotte e persino che le coppie di loro diventino migliori amici tramite uno scambio di anelli. La cosa che preferisco fare è scambiare i patti e vedere cosa ognuno è in grado di vedere poiché i vari tipi determineranno le abilità di battaglia del tuo burattino. Mi piace anche spendere mana in petizioni di streghe per sbloccare più elementi e potenziamenti, oltre a completare le richieste di oggetti aggiuntivi. Puoi persino sintetizzare oggetti con l’alchimia, anche se non ho ancora sperimentato molto con questo. Alla fine, tutte queste meccaniche soddisfano perfettamente il mio cervello con deficit di attenzione e lo adoro assolutamente.

Labyrinth of Galleria: The Moon Society è un grande gioco a mio modesto parere, ma ha anche i suoi lati negativi con il primo che è la sua insidia letterale. Consiglio di acquistare l’oggetto che ti assicura di non cadere dalle sporgenze quando salti il bordo per la prima volta, ma anche dopo averlo ottenuto, ci sono pavimenti fatiscenti che possono terminare la tua corsa se non stai attento e quelli mi hanno fatto impazzire. Inoltre, non potevo sopportare di imbattermi accidentalmente in nemici che erano impossibili da sconfiggere, ma non potevo scappare, qualunque cosa accada. A volte, ero persino intrappolato da tali mostri. Infine, alcune parti dei dungeon sono confuse come un puzzle in cui devi raddrizzare determinati dipinti. Per qualche ragione, quello mi ci è voluto un’eternità per capirlo. Per fortuna, tutti questi punti non tolgono molto al divertimento.

A proposito, la grafica per i personaggi, i pupazzi e i mostri è eccellente e mi è piaciuto molto creare marionette mentre scambiavo i loro disegni e tavolozze di colori in modo che sembrassero particolarmente tosti. Anche la protagonista è affascinante, con quel blob sulla testa e guardare le scene di dialogo che si svolgono ti farà chiedere cosa diavolo succederà dopo.

In conclusione

Labyrinth of Galleria: The Moon Society si basa sul suo predecessore Labyrinth of Refrain: Coven of Dusk e allo stesso tempo rende l’esperienza molto più snella e questo è fantastico. Consigliato agli amanti dei Dungeon Crawler e non, a chi è alla ricerca di qualcosa di diverso dal solito e non è attirato dagli enormi AAA che sono usciti in questo periodo.

Related posts

Fallout 76 – In arrivo il 7 aprile 2020 l’espansione gratuita Wastelanders

Luca Cuciniello || Ciccioboy

EA SPORTS FC™ ANNUNCIA LA PARTNERSHIP CON PALLONE D’ORO™

Simone Piantoni

Prova gratuitamente South Park: Scontri Di-Retti a partire dal 24 ottobre