Image default
PCRecensioni

Magical Eyes – Red is for Anguish – Recensione

Ormai su Steam compaiono solo Visual Novel del genere sentimentale, fatta eccezione per Danganronpa: Trigger Happy Havoc e Zero Time Dilemma, Visual Novel che gli utenti hanno molto apprezzato!

In tutta la storia videoludica, il ‘genere di gioco’ ha sempre avuto un ruolo importante nella scelta di quest’ultimi, soddisfacendo i vari gusti dei giocatori. Come tale, Magical Eyes – Red is for Anguish, viene rilasciato nel momento giusto.

images.akamai.steamusercontent.com.jpe7676

Questa Visual Novel racconta una storia molto oscura.
Il proprietario di un negozio di arredamenti si ritrova a tarda notte a sistemare il proprio arredamento, quando l’uomo, all’improvviso, si ritrova attaccato da una strana entità non definita e secondo la sua testimonianza (dopo essere sopravvissuto, ma non prima di aver perso il suo braccio di netto), l’aggressore che ha eseguito questo gesto era una Bambola Giapponese in Kimono.
Come ci si puo’ aspettare, la polizia non sa cosa pensare dopo questa testimonianza. Alla fine, si rivolgono ad un’agenzia segreta chiamata Disobeyers, una classe di persone scelte che si dice possano essere migliori dei supereroi. Anche se quest’ultimi non indossano costumi da eroe, essi possiedono poteri che vanno oltre quelli delle persone normali.

Poteri che possono variare dalla super velocità alla pelle estremamente corazzata. Fortunatamente per loro, i Disobeyers sembrano persone comuni, così da evitare agguati e altre menate del genere per tutto il Giappone. La storia di Magical Eyes – Red is for Anguish segue le vicende di questi uomini che lavorano dietro a questo strano caso.

images.akamai.steamusercontent.com.jpe4343

Nonostante ci sia un cast abbastanza ampio, il player si ritroverà ad usare solamente due personaggi: Yuu e Chiharu.

Yuu è un Disobeyers, mentre Chiharu è una semplice studentessa liceale. Questa storia è divisa dal punto di vista dei due protagonisti, dalle loro prospettive insomma.

Questa Novel è diversa rispetto a molte che abbiamo recensito, perché ci ritroveremo a pensare e a rispondere, una specie di modalità ragionamento.

Che diamine è questa modalità? Semplicemente ci verranno poste delle domande in vari frangenti del gioco, che valuteranno se noi siamo stati attenti oppure no alla trama di base. In realtà penso sia un mezzo divertente per vedere se il giocatore dietro lo schermo è veramente attento a ciò che narra la storia.
La cosa ha anche senso, dato che Yuu è fondamentalmente un detective. Durante questi segmenti, i giocatori sono tenuti a rispondere a delle questioni per aiutare il protagonista a selezionare le migliori risposte per avvicinare la nostra associazione alla soluzione del caso.

Rispondendo correttamente alle domande, verranno sbloccate delle scene extra. Ovviamente, se le vostre risposte saranno impeccabili, riuscirete a vedere una luce in fondo al buio in men che non si dica.

images.akamai.steamusercontent.com.jpe23

COMMENTO PERSONALE

E’ importante notare quanto la trama sia statica in questo gioco, non essendoci finali alternativi, la trama è molto lineare, se non per qualche scena extra sbloccabile mediante le scelte che faremo durante la durata della Novel.
Il comparto sonoro è sicuramente di altissimo livello. E’ un vero peccato che Yuu sia sordo-muto, però tutti gli altri protagonisti hanno un doppiaggio ben azzeccato!
Musicalmente invece è impressionante sin dal video di apertura. Da brividi. Personalmente mi aspettavo una soundtrack già presente nel gioco o sottoforma di contenuto scaricabile, ma aimè, mi accontento di quello sentito provandolo!

Per fortuna, non ci sono problemi evidenti all’interno di questo gioco, occasionalmente ci ritroveremo qualche errore di testo o traduzione, ma i temi di gioco e il comparto sonoro, rendono di alto livello questo titolo. Aspetterò con voi il secondo capitolo: Magical Eyes – Indigo Blue Heaven.

 

Related posts

SHENMUE I & II ORA DISPONIBILE PER PLAYSTATION 4, XBOX ONE E PC

L’action RTS Crossfire: Legion arriverà in early access rivelato un nuovo trailer e aperto un “test tecnico” su Steam

Luca Cuciniello || Ciccioboy

Injection π23 ‘No name, no number’ – Recensione

Luca Cuciniello || Ciccioboy