Image default
MicrosoftPiattaformeProvatiRecensioni

Spirit City Lofi Sessions – Recensione PC

Intro

Spirit City Lofi Sessions è il nuovo titolo del genere Indie in salsa simulativa in ambienti 3D sviluppato e rilasciato da Mooncube Games in data 8 aprile su pc, tramite la piattaforma steam. Il gioco è disponibile in lingua italiana, inglese, francese, tedesca, spagnola, cinese, giapponese, coreana e brasiliana con i relativi sottotitoli.

Prepariamoci a un nuovo programma di studio nei meandri della città degli spiriti…

Trama

La storia prende vita nei remoti e pittoreschi meandri della leggendaria Città degli Spiriti, dove seguiremo tutte le vicende di un giovane spiritografo pieno di passione e appena arrivato nella cittadina con il primo treno che, una volta sceso in stazione, viene accolto con calore e curiosità dall’antico Lenny, spirito felino dai grandi poteri che ci introdurrà alle piacevoli e rilassanti atmosfere del nostro nuovo programma di studi, apprendendo le nozioni basilari per poi permetterci di buttarci a capofitto nelle incredibili imprese di fotografia spirituale che ci renderà famosi in ogni angolo della cittadina.

Gameplay

Prepariamoci a un nuovo, adorabile viaggio nelle atmosfere rilassanti del mondo di Spirit City Lofi Sessions, plasmando il nostro personaggio e nuovo spiritografo attraverso un piccolo ma nutrito editor per dare vita a numerosi individui di sesso maschile o femminile, passando poi a dare una lunga occhiata alla nostra nuova camera del tranquillo appartamento in cui ci siamo trasferiti, personalizzando ogni elemento della stanza come la scrivania, il letto, il camino e molti altri elementi sfruttando le opzioni iniziali e sbloccandone di nuove tramite l’esperienza che accumuleremo in ben cinquanta livelli nella spiritografia, ottenendo crediti spirituali e nuovi suggerimenti per attirare e fotografare con maestria la bellezza di almeno 15 spiriti diversi che si mostreranno in tutto il loro potere in svariate maniere, sfruttando con astuzia suoni specifici come la pioggia, le tempeste di tuoni, lo sfrigolio accogliente della fiamma del camino, raffiche di vento, il canto degli uccelli, il brusio delle foreste notturne e il costante digitare della tastiera mentre combineremo i suoni tra rumore bianco, rosa o marrone e svolgeremo una delle numerose attività che potremo effettuare nella nostra camera, dilettandoci a scrivere, leggendo un buon libro, disegnare sulla tavoletta grafica e molto altro ancora nel corso delle svariate giornate, alternando tra il caldo avvolgente della mattina, il dolce tepore  rinfrescante del pomeriggio, lo sfuggente tramonto crepuscolare della sera e il mozzafiato cielo stellato della notte mentre ci lasceremo trascinare da un quartetto di album musicali diversi che ci delizieranno con l’eccellenza di ben 92 melodie sinfoniche in puro stile lofi per trascorrere decine di ore in completo rilassamento, accarezzando i nostri spiriti da compagnia che saranno a loro volta personalizzabili e preparandoci a nuove vette di meritato riposo, atmosfere coinvolgenti e colorati ambienti 3D privi di qualsiasi tipo di distrazione.  

Commenti

Spirit City Lofi Sessions è il nuovo titolo del genere Indie in salsa simulativa 3D con un tocco di sovrannaturale che ci porterà a vivere una nuova avventura nei panni di un individuo di sesso maschile o femminile che muove i primi passi nell’affascinante professione della fotografia spirituale, assaporando tutte le meccaniche di un gameplay ricco di relax, melodie musicali variegate e personalizzazioni quasi infinite di personaggi e ambienti che saprà catturare l’attenzione di novizi e veterani del genere di un titolo apprezzabile sia su sistemi operativi fissi e portatili (da windows 10 in poi) di fascia bassa/media (evitate schede grafiche con gpu troppo bassa) che su computer di livello alto/gaming.

Related posts

UNO SGUARDO NELLA STORIA DELL’INTERREGNO DI ELDEN RING: L’ETÀ DEGLI DEI – TRAILER ITALIANO

Luca Cuciniello || Ciccioboy

PRESENTAZIONE ESCLUSIVA IN DIRETTA DEL GAMEPLAY DI JUST CAUSE 4

Code Vein – guida ai regali

DarkJak92 -- Marco Marazzoli