Image default
PCRecensioni

Clannad (Visual Novel) – Recensione

Le Visual Novel che hanno un anime loro per qualche motivo mi spaventano.
Ma provare CLANNAD per me è stato tutt’altro, e ora, andremo a recensire questa Novel della Key, Sviluppata da Sekai Project!

2015-11-20_00008

Ora, per non rovinare troppo la serie per coloro che non hanno visto l’anime o la Visual Novel, mi limiterò a evitare spoiler troppo grossi sulla trama di base!

Il gioco inizia come qualsiasi altra Visual Novel scolastica.
Ci ritroviamo nei panni di uno studente non molto felice di nome Okazaki Tomoya, un ragazzo che non ama molto la sua vita scolastica, arrivando sempre in ritardo e dormendo per la maggior parte delle ore di lezione. A causa di tutto questo, non ha molti amici, perché è stato etichettato come un delinquente.
Fatta eccezione di Sunohara Youhei, biondo, energetico e altamente stupido. L’amicizia tra i due è spesso spensierata, si incontrano in classe solo l’ora di pranzo e alcuni giorni decidono di non andare insieme a scuola.
Lui è il migliore amico di Tomoya, anche se ha l’abitudine di dire non sempre cose belle nei suoi confronti, a cui Sunohara reagisce spesso in modo comico!

2015-11-20_00046

Naturalmente, essendo una Visual Novel con otto diverse protagoniste, abbiamo la libera scelta di conquistare una di esse. Tuttavia ci sono altri tre personaggi (che compaiono maggiormente nell’anime n.d.r.), quindi, il gioco contine ben undici itinerari da scegliere. Non so sinceramente quale sia lo standard delle Visual Novel normali, ma questo è dannatamente impressionante!

Se la prima metà del gioco vi ha fatto piangere, potete star tranquilli: La seconda è anche peggio.

Ciò che rende Clannad così bello, a parere mio, è sicuramente la colonna sonora. E’ enorme, con oltre quarantacinque brani diversi, di cui quattro sono cantati.
Tutte sono memorabili e rendono a pieno l’atmosfera di gioco!

Da quello che ho visto, l’anime rimane molto fedele al gioco. Ogni cosa che troviamo nel gioco, nell’anime è ben sviluppato e trattato. Anche la colonna sonora è la stessa.
Unica cosa che li differenzia, sicuramente è il disegno. Molto più ‘recente’ rispetto alla Novel, così come anche il doppiaggio è stato migliorato!

Inoltre, avremo un protagonista disegnato, e non solo che parla!

2015-11-20_00035

COMMENTO PERSONALE

Questa Visual novel è ricca di tante opzioni, oltre al fatto che si possa saltare il testo molto rapidamente, esiste anche un doppiaggio per ogni personaggio nel gioco.
Adoro tutti i personaggi e le loro storie, tuttavia, il gioco è tutto mischiato in una line di tristezza, a parte qualche momento in cui Sunohara entra in scena.

La musica, i personaggi, l’arte e la storia . Tutto in questa Visual Novel trasuda (quasi) la perfezione.
Senza dubbio è la mia Visual Novel preferita di sempre. Lasciando gli altri titoli più blasonati e famosi in disparte.

Concludo dicendo che Clannad vale ogni secondo speso per giocarlo.
Una storia che vi toccherà il cuore.

Consigliato | Non consigliato

Related posts

Il gioco che ha reinventato il genere GDR, Persona 3 Reload™, è disponibile ora

Luca Cuciniello || Ciccioboy

The life and Suffering of Sir Brante, il premiato gioco Indie di Narrazione, Hardcore RPG, lancia il 10 Febbraio su PlayStation e Xbox

Luca Cuciniello || Ciccioboy

Zero Time Dilemma ha una data anche su PC

Luca Cuciniello || Ciccioboy