Image default
NotiziePCPiattaformeRecensioni

Calvino Noir – Recensione

Calvino Noir è un gioco sviluppato su PC a tinte “noir” come dice il titolo. Indovinate? Si, è un gioco in bianco e nero, punta e clicca a visuale isometrica. Noi abbiamo avuto un codice review e questa è la nostra recensione.

2015-09-10_00002

Is Black or White?

La trama è la seguente: Wilt, un “professionista/mercenario” è pagato per rubare dei piani da un certo gruppo politico, e subito dopo viene tradito. Successivamente comincia a mettere insieme i pezzettini, cercando di scoprire la verità del tradimento fino a scoprire importanti verità del proprio passato.

2015-09-10_00003

L’atmosfera creata con il comparto grafico e le musiche fanno uno sporco lavoro per portare di nuovo in vita l’era del jazz, con melodie e musiche da oscar e l’estetica bianca e nera, per quanto azzeccata, non stupisce il giocatore proponendo qualcosa di nuovo. Purtroppo però, i lati positivi finiscono qui. Il gioco è veramente, impegnativo, quasi alla Dark Souls. I giochi Stealth sono difficili al punto giusto, chiedendo di essere pazienti per poter passare inosservati dall’altro lato della stanza. Mentre in Calvino Noir è tutto confuso, con guardie che hanno delle abilità paranormali, come occhi che vedono nel buio, che hanno una velocità fuori dal comune e quella consapevolezza del fatto che tu sei li. Quando giochi nei panni di Wilt ( si, potrete usare vari personaggi con varie abilità diverse e uniche), e ci avvicineremo FURTIVAMENTE dietro le guardie per stordirle, sulla loro testa sbucherà una barra del suono che si riempie se noi facciamo rumore. Tuttavia non è mai chiaro quando faremo rumore e molto spesso i nostri nemici si accorgeranno della nostra presenza e noi ripartiremo del checkpoint imprecando di nuovo, come al solito.

2015-09-10_00004

 

Tra Jazz e Stealth

La morte non sarebbe male se non fosse spesso cosi inaspettata. Delle volte capiterà che le guardie riusciranno ad uccidervi ancor prima che voi possiate ucciderle e cosi via. Gli altri personaggi invece, come detto in precendenza avranno delle abilità diverse, come quelle di passare inosservate tra le guardi e l’altra quella di poter vedere attraverso i buchi della serratura. Il gioco in se è… noioso? Si, credo che il termine sia giusto. I design dei livelli sembrano uguali tra di loro, come il cinismo di alcune risposte nei dialoghi. Gli obiettivi quasi tutti simili, come raccogliere chiavi per aprire porte, andare a parlare con diversi tipi e cosi via dicendo. Ora parliamo di ottimizzazione; più volte è capitato che mentre giocavano, il gioco crashasse in modo inaspettato. Alcune volte era veramente impossibile giocarci, e non siamo riusciti a capirne il motivo.

2015-09-10_00005

Commento Finale:

Splendido da guardare, bruttissimo da giocare. Calvino Noir è un gioco con delle grandissime intenzioni, che vengono uccise e massacrate da un gameplay noioso, controlli buggati e crash continui senza motivo, che rendono il tutto difficile da raccomandare. Peccato.

PRO

– Graficamente piacevole

X CONTRO

–Molto frustrante
–Gameplay e gioco in sé noioso
– Ottimizzazione scarsissima
– Morti inaspettate…what?

 

Consigliato | Non consigliato

Related posts

WoW Classic, record di spettatori su Twitch

Rugby 20 – Recensione

Dying Light: Platinum Edition – Recensione

Luca Cuciniello || Ciccioboy