Image default
MicrosoftNotiziePCPiattaformeRecensioniSony

Jujutsu Kaisen: Cursed Clash – Recensione

Ci sono storie che meritano di essere adattate al mondo dei videogiochi, almeno oggi. E lo dico perché viviamo in un’epoca in cui gli anime hanno preso il sopravvento su tutto. Allo stesso modo, una delle opere più popolari al momento è Jujutsu Kaisen, di cui, in poco tempo, ha già un film e un anime straordinari, cercando di fornirci la migliore rappresentazione del manga su cui si basa. Insieme al suo boom, c’è un’azienda che è sempre stata presente per portare ai fan titoli che adattano ogni opera nel migliore dei modi e per questo motivo, Jujutsu Kaisen Cursed Clash, è il gioco che nasce dalla mano di Bandai Namco come editore e sotto lo sviluppo di Byking Inc.

Il titolo

La storia che circonda l’anime di Jujutsu Kaisen è un dramma scoraggiante, questo perché all’inizio dell’arco narrativo scopriamo verità su ciò che sta accadendo e su come questo influisce sui personaggi e sulla società coinvolta nella terribile situazione. Ecco perché quando iniziamo con Cursed Clash, ci immergiamo in un modo che è molto fedele a ciò che otteniamo nell’anime. Con l’introduzione di Yuji Itadori e del suo bisogno di aiutare le persone, costringendolo a mangiare un oggetto maledetto e scatenando alcuni eventi.

È chiaro che, a questo punto, ci stiamo riferendo alla sua modalità storia, una delle tante disponibili e l’asse principale per iniziare nel gioco. Come avevamo descritto nei primi paragrafi di questo post, esamineremo ciò che è legato alla comprensione della trama e dei nostri movimenti. Si tratta di un combattente in arena, molto simile ad altri titoli come My Hero Academia o Naruto. In cui avremo uno o due personaggi, anche se la cosa normale è che sono 2vs2, con le abilità di più di 15 rappresentanti di questo vasto universo.

Puoi anche attaccare, saltare e fare mosse speciali. La particolarità di questo titolo sta nel fatto che, per infliggere danni da fulmine ai nostri avversari, dobbiamo utilizzare l’energia maledetta e si ottiene colpendo per rimuovere detta energia dai nostri avversari. Insomma, puoi sferrare un numero infinito di attacchi per riempire la tua barra di energia maledetta, in questo modo puoi concatenare combinazioni un po’ più elaborate e ridurre così a zero la barra del nemico. Inoltre, avremo delle mosse speciali, che verranno attivate premendo determinati pulsanti e in questo modo vedremo un’animazione piuttosto sorprendente.

Tuttavia, in determinati momenti puoi attivare una carica congiunta che ti delizierà con un’animazione speciale. Qualcosa che prende in prestito anche il titolo da altri esponenti simili, è quello di cercare di risolvere mini obiettivi all’interno della battaglia, per ottenere un rango migliore (valutazione) alla fine di essa e che servono a sbloccare più oggetti o la valuta del gioco. Inoltre, avremo altre modalità disponibili, come i giochi cooperativi, anche se qui c’è qualcosa che non piacerà a tutti, poiché non possono essere fatti localmente e saranno disponibili solo online. Quindi, se hai un amico al tuo fianco, non sarai in grado di goderti il gioco insieme.

Gameplay ed altro

 

Se guardiamo indietro ai giochi che sono adattamenti di anime famosi, hanno tutti qualcosa in comune. La sua sezione tecnica e il suo aspetto visivo, di cui ovviamente tutti hanno delle somiglianze molto strette. Ora, sappiamo che l’editore è Bandai Namco e che il gioco è realizzato da uno sviluppatore che è responsabile della traduzione delle sue idee in un nuovo gioco. Solo che, guardando ogni titolo basato su anime, ognuno di essi condivide lo stesso schema, rendendoli esteticamente molto prevedibili.

Ora, dato che il gioco va sul sicuro, potremo vedere una grafica fedele al suo anime, nulla che possa sorprenderci o che possa distinguersi in modo significativo. In effetti, ci sono momenti in cui il gioco soffre tecnicamente di alcuni bug, cosa che non dovrebbe accadere.

Sfortunatamente, il gioco non dispone di multiplayer locale. Tuttavia, ciò non significa che puoi perderti la possibilità di giocare online con altre persone o con una CPU. Questo ti aiuterà a sbloccare oggetti e accumulare punti (proprio come guadagnare valuta di gioco). Ci sono alcuni cosmetici e oggetti da ottenere, che aiutano a prolungare la vita del gioco. La lunghezza del titolo dipenderà dal fatto che ci si concentri solo sulla modalità storia o se si va oltre con il multiplayer.

 

 

Related posts

Kingdom Come: Deliverance – Trailer di lancio

Un’avventura infinita ti attende in Etrian Odyssey™ Origins Collection – Disponibile ora su Nintendo Switch™ e PC

Simone Piantoni

A Little Lily Princess – Recensione

Luca Cuciniello || Ciccioboy