Image default
NotiziePCPiattaformeRecensioni

Zheros – Recensione

Questa volta mettiamo mano ad un altro gioco beat’em up. Di questi tempi ne vediamo fin troppo, Ma bando alle ciance e vediamo se il nuovo gioco degli Rimlight Studios ci ha convinto. Non sapere come fare? Bhè, leggete la nostra recensione.

2016-02-15_00002

Il ritorno del Dottor Vendetta

L’obiettivo del gioco è quello di distruggere orde di nemici al fine di ottenere punti e munizioni. Si hanno due personaggi giocabili tra cui scegliere, Mike e il capitano Dorian, che hanno il compito di difendere l’universo dal piano contorto del malvagio Dr.Vendetta. Entrambi I personaggi sono molto simili, infatti I movimenti, I controlli e le sequenze combinate sono uguali. L’unica differenza tra di loro è che Mike effettua attacchi più lenti ma più potenti mentre il capitano Dorian effettua attacchi veloci e deboli. Ogni personaggio ha tre mosse di attacco, 2 di base e una special, effettuato con una pistola.

ZHEROS_gameplay_10

Altro giorno, stesso gioco

Per cominciare, premendo il tasto di attacco per molte volte, si effettuerà una combo, ed è la cosa che faremo per la maggior parte del tempo. E’ possibile concatenare una serie di combio, leggere e pesanti per effettuare maggior danno e via cosi. Inoltre I nostri protagonisti potranno lanciare in aria I nemici ed attaccarli, nel stile di Devil May Cry. Mentre le meccaniche evasive includono un pulsante che permetterò al personaggio di rotolare e di attaccare di conseguenza. Inoltre avremo a disposizione uno scudo che usato al momento giusto, rifletterà I proiettili nemici, reispedendoli al mittente. Parlando dei nemici, che saranno fin troppo uguali tra di loro, possiamo dire che effettuano mosse abbastanza prevedibili e con poco senso di mira. Infatti più di una volta ci siamo trovati a muoverci per il livello spostandoci tra scie di proiettili e laser. Per quanto riguarda il design dei livelli è fin troppo semplice, composti per la maggior parte di corridoi pieni di nemici. Di tanto in tanto ci saranno anche momenti di platform decenti, puzzle ed uso di gadget interessanti. Peccato per essere stati poco approfonditi. E’ possibile giocare in singolo oppure in modalità coop, ed è qui che arriva il vero divertimento. Infatti non solo ci saranno più nemici, ma I nostri eroi concateneranno mosse da spavento effettuando enormi danni ai nostri avversari. Purtroppo il matchmaking è veramente scarso e trovare un compagno più portare ad attendere parecchi minuti. Anche se il design dei livelli non ci ha convinto appieno, d’altra parte però la grafica ci è sembrata molto accettabile per questi standard, con un uso di effetti di luci al neon che spiccano. Le animazioni sono fatte in modo quasi perfetto ed il gioco sembra non sentirne in ambito di performarce.

Zheros_sc01

Conclusioni

Zheros è un gioco appena mediocre, con un’anima che esce allo scoperto solamente in modalità coop. Un vero peccato perché sembrano esserci veramente pochi giocatori attivi al momento e giocato in modalita solitaria può portare alla noia che ne scaturisce poco divertimento in generale. Se potete acquistare altri giochi del genere ed avete in mente di goderveli in solitario, fatelo.

Related posts

Embr – Recensione

G-senjou no Maou | The Devil on G-String – Recensione

MY FANTASTIC RANCH PRESENTA IL SUO GAMEPLAY IN UN VIDEO

Luca Cuciniello || Ciccioboy