Image default
NotiziePCPiattaformeRecensioni

Exit – Recensione

Torniamo a parlare di Escape game, giochi il cui obiettivo è “scappare” da alcune situazioni, in questo caso non bisogna proprio scappare, ma come dice il titolo del gioco “Exit”, ovvero uscire, ma uscire da dove? Scopritelo in questa recensione.

Palline di marmo e piastrelle colorate

 Exit è un puzzle/casual game il cui obiettivo è quello di posizionare delle palline colorate sulle rispettive piastrelle quadrate colorate per completare il livello e passare al successivo. Dopo aver fatto partire il gioco, si arriva nella schermata principale in cui è possibile scegliere in quale difficoltà e modalità si desidera giocare. Si tratta di due modalità di gioco, ovvero la campagna e modalità “sopravvivenza”.  E’ necessario comunque completare la modalità campagna per sbloccare la seconda. La difficoltà può essere scelta tra 3 a disposizione: quella facile in cui avrete tempo illimitato per poter completare i livelli, mentre in quella normale o pro, avrete un tempo limitato a disposizione per farlo.

Tra divertimento e frustrazione

In sostanza, quello che bisogna fare è quello di posizionare le palline colorate sulle piastrelle corrispondenti, quindi una pallina blu va sulla piastrella blu e cosi via. In alcune fasi del gioco sarà possibile raccogliere, al passaggio della pallina, dei powerUP, per estendere il tempo di qualche secondo, oppure una vita extra oppure ancora punti extra. La difficoltà aumenta di livello in livello, e potrebbe essere anche frustrante in alcuni casi. Buona la grafica 3D e la colonna sonora piacevole da ascoltare. Anche se avremmo preferito una maggior pulizia in generale, dobbiamo dire che grazie alla difficoltà progressiva, il titolo si riesce a piazzare in mezzo a quei giochi indirizzati a coloro che hanno molta pazienza, o a quelli a cui piace il genere. Inoltre gli sviluppatori hanno promesso l’aggiunta di nuovi livelli gratuiti a coloro che hanno acquistato il gioco mentre i livelli a disposizione attualmente sono più di 60.

In conclusione

Nel complesso, Exit è un buon puzzle game, che fa della difficoltà il suo maggior punto di forza, anche se può portare alla frustrazione. Il titolo promette divertimento e longevità allo stesso tempo, senza compromessi o richieste di hardware esagerate. Un gioco indirizzato agli amanti del genere ed a quelli che hanno tantissima pazienza.

Related posts

GAME OF THRONES®: CONQUEST PER DISPOSITIVI iOS E ANDROID disponibile

The Evil Within 2: Il fascino della paura – Parla John Jonas

Nuovo Trailer per il lancio di Call of Duty: Modern Warfare II

Luca Cuciniello || Ciccioboy