Image default
MobileNotiziePCPiattaformeRecensioni

Little Briar Rose – Recensione

Little Briar Rose è un gioco punta e clicca con presenza di puzzle, sviluppato dal team italiano Elf Games per PC e Smarthphone. Il gioco è disponibile dal 2 dicembre su Steam, e questa è la nostra recensione.

C’era una volta….

 Un’antica leggenda, un castello maledetto circondato di rovi, una foresta di buffe creature incantate e una dolce fanciulla sopita al suo interno. E, ovviamente, un impavido principe! Questi sono gli ingredienti di Little Briar Rose, avventura grafica dal particolare stile a vetrate, dove un’intera dinastia di principi a disposizione del giocatore tenterà l’impresa. Attenzione però, in molti proveranno, ma solo uno trionferà. Infatti la caratteristica molto interessante di questo puzzle game, è che il Game Over non esiste, infatti nel caso che il nostro mal capitato principe dovesse “scomparire” per qualsiasi motivo, ci sarà subito un altro a riprendere l’avventura da quel punto. All’inizio del gioco avremo il nostro eroe che arriva all’ingresso del bosco, che viene accolto da una fata che ricorda che la sua missione è salvare la principessa Aurora, oltre a contribuire con alcuni tutorial del gioco, come la soluzione di alcuni enigmi iniziali.

….una principessa addormentata.

Come molti titoli punta e clicca, Little Briar Rose mostra la profondità attraverso la semplice esplorazione ed interazione con il mondo e personaggi. Ogni creatura assume una vita ed un carattere proprio, oltre ad avere un senso dell’umorismo molto leggero e piacevole da leggere. Anche la quest sono delle vere e proprie battute, piene di senso dell’umorismo, come per esempio quella degli gnomi, che nel caso dovessimo fallire nel suo compimento, saremo trasformati in gnomi. Il gameplay si presta anche alla qualità del genere Rouge-like, ed ogni volta che un principe non riesce nella sua missione, verrà sostituito da uno completamente diverso, e detto questo, anche se il personaggio cambia esteticamente, a livello statistico non cambia niente.  Oltre a questo,  Little Briar Rose è un acquisto a buon mercato, piuttosto piacevole da giocare, ma molto semplice, con enigmi di livello base, anche se mai banali. Il punto maggiore di bellezza lo tocca con il suo stile grafico, interamente disegna, ispirato allo stile artistico delle vetrate.

In conclusione

Sotto la superficie, Little Briar Rose è un titolo che non ha intenzione di fare passi da gigante per il proprio genere, ma che va a collocarsi tranquillamente come titolo “base”, ideale per coloro che vogliono avvicinarsi al genere per la prima volta. I puzzle sono semplici, ma lo stile è unico ed originale, divertente e piacevole. Il prezzo richiesto su Steam è di appena 7.99 euro.

Related posts

Genitori ed educatori a scuola di videogiochi con Fastweb

Luca Cuciniello || Ciccioboy

The Walking Dead: The Telltale Series Collection – Recensione

Balancelot – Recensione

Luca Cuciniello || Ciccioboy